martedì 16 ottobre 2012

"Welsh Bara Brith" per il World Bread Day



Sono talmente smemorata che, malgrado fossero giorni che mi ripetevo di non dimenticare l'appuntamento con il WBD, solamente ieri pomeriggio mi sono accorta  che il giorno tanto atteso ....era proprio oggi!
Bè, dopo alcuni comprensibili minuti in cui mi sono sentita smarrita, ho alzato lo sguardo verso la mensola in cucina ed ho capito che era arrivato il momento di sfogliare un libro acquistato qualche tempo fa : "Il pane fatto in casa" di Christine Ingram e Jennie Shapter! 
Dopo una veloce visione, questa ricetta ha attirato la mia attenzione, e dopo aver constatato che nella dispensa erano presenti tutti gli ingredienti elencati, mi sono messa all'opera!
Non vi nascondo che per sfornare ho fatto le ore piccole, ma ne è valsa sicuramente
 la pena!
Il Welsh Bara Brith è un pane tipico del Nord del Galles e il suo nome significa "pane chiazzato", morbido e profumato, la glassa al miele lo rende una vera delizia!


Della ricetta ho seguito le dosi, modificandole leggermente, ma non la lavorazione, per quella ho seguito il mio procedimento.
Ingredienti
450 g di farina 00 ( Caputo rossa)
210 ml di latte (230)
1 uovo
50 g di zucchero di canna
75 g di burro o strutto
2,5 di sale ( 4 g)
1 cucchiaino di spezie miste (1/2)
115 g di uvetta 
75 g di uvetta di Corinto
20 g di lievito di birra
la buccia grattugiata di un limone e di 1 arancia
2 cucchiai di miele per glassare

Preparare un lievitino con il lievito, 50 g di latte tiepido e 50 g di farina sottraendoli dal quantitativo totale.
Versate tutta la farina, le spezie e il latte nella ciotola dell'impastatrice, mescolate brevemente, coprite con un canovaccio e lasciate riposare entrambi i composti per 30 minuti. Trascorso il tempo, versate il lievitino nella ciotola, avviate la macchina e lavorate l'impasto con il gancio per qualche minuto. Unite l'uovo leggermente sbattuto con lo zucchero e le bucce grattugiate degli agrumi, impastate fino a che risulta completamente assorbito. Aggiungete il sale, lavorate per qualche minuto affinchè si distribuisca bene e poi incorporate man mano il burro a pezzetti, lavorate quel tanto che serve ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Direttamente nella ciotola operate una piega del tipo 2 (tirate un lembo e portatelo verso il centro,fate tutto il giro),sigillate la ciotola con della pellicola alimentare e lasciate lievitare fino al raddoppio. Riprendete l'impasto, unite le uvette precedentemente ammollate, ben strizzate e tamponate con carta da cucina, ed incorporatele all'impasto lavorando brevemente. Modellatelo a forma di pagnotta e mettetelo nella teglia di cottura rivestito con carta forno, copritela con pellicola oleata e lasciate riposare per circa un ora.
Cuocete il pane a 170°/180° per circa 30 minuti, sfornate e mettetelo su una griglia, pennellatelo con il miele e fatelo raffreddare.



37 commenti:

  1. Assunta, cara.. che dire di questo pane.. pure la glassa al miele.. io al miele proprio non so resistere. E' una droga per me!! :D Che bello, ne è davvero valsa la pena fare le ore piccole.. alveolato, soffice, con quelle deliziose uvette! Irresistibile! Complimenti, davvero un pane degno di questo nome e.. di questa festa! :)

    RispondiElimina
  2. ma è stupendo questo pane, e deve essere sicuramente buonissimo... mi hai fatto venire un languorino .... mmmm
    felice serata :*

    RispondiElimina
  3. Ellerinize sağlık. Çok leziz ve güzel görünüyor.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  4. UN pane che ha dell'incredibile, troppo buono. Complimenti.

    RispondiElimina
  5. fare le ore piccole per sfornare questa delizia ne è valsa la pena! l'aspetto è fantastico,l'alveolatura perfetta e l'uvetta da un tocco saporito a questo pane! le foto come sempre invogliano al morso! bravissima un abbraccio :*

    RispondiElimina
  6. Che buone e bello questo pane!! Il pane nella sua semplicità per me ha sempre qualcosa di affascinante...non so perchè...brava!!

    RispondiElimina
  7. Se avessi saputo prima, avrei partecipato anche io a questa bella iniziativa!
    Complimenti, il tuo pane e bellissimo!

    RispondiElimina
  8. behhhh,sono senza parole,non lo conoscevo ma ha un aspetto fantastico...non mi rimane che provarlo...baciotti:)

    RispondiElimina
  9. CIAO ASSUNTA CHE MERAVIGLIA QUESTO PANE BRAVA UN BACIO ISA

    RispondiElimina
  10. Assù, gna fò a starti dietro, sei un trenoooo

    Bellissimo e tu...chettelodicoaffà...

    RispondiElimina
  11. Ti aspettavo Assunta per questo appuntamento , sapevo che sarebbe stata una bella sorpresa !

    RispondiElimina
  12. Complimenti cara.. uno spettacolo di pane

    RispondiElimina
  13. E' semplicemente meraviglioso :) Ma c'è qualcosa che non ti riesce alla perfezione? Accidenti non mi sono ricordata per niente di questo appuntamento. Spero di riuscirci l'anno prossimo. Un abbraccio, buona serata

    RispondiElimina
  14. Assunta, questo pane è semplicemente delizioso... quasi quasi ne sento il profumo, una vera bontà! :D Complimenti, un bacione e buona serata :)

    RispondiElimina
  15. Bhe non si direbbe che hai corso in extremis .. E' perfetta direi!

    RispondiElimina
  16. bello, deve essere sicuramente un pane speciale, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  17. Wow! deve essere sensazionale... Complimenti! :o)

    RispondiElimina
  18. Ahahahahah Assunta, a me era passato proprio di mente e son sincera ho ripreso una vecchia foto e fatto un post davvero di fretta!!!!! Ehhhhh sono incorreggibile dimentico tutto o mi riduco sempre all'ultimo minuto!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  19. Assunta, ma è uno spettacolo!! Io figurati, al pensiero di avere pochissimo tempo per fare il pane... avrei desistito. Invece tu no, e hai fatto benissimo. Ci hai regalato una bellissima ricetta!!!

    RispondiElimina
  20. Uno splendore! Sembra davvero sofficissimo... chissà che bontà con una bella splamata di nutella sopra..:)

    RispondiElimina
  21. Questo pane ha un aspetto delizioso...Se passi da me ho pubblicato i finalisti del mio contest :-)
    Valeria

    RispondiElimina
  22. Questo pane è semplicemente magnifico!!! hai contribuito a questo importante appuntamento alla grande cara :-)

    RispondiElimina
  23. non conoscevo questo pane dolce, deve essere delizioso

    RispondiElimina
  24. hai festeggiato alla grande questo importante giorno ! Un bacione

    RispondiElimina
  25. sai che è il preferito di mio suocero??? mi sa che glielo preparo e provo la tua ricetta ;) bacione

    RispondiElimina
  26. E' magnifico!!! Davvero tanti tanti complimenti!!!
    Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  27. Fantastico il tuo pane. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  28. wow...che meraviglia!
    Mi piace tutto di questo pane, a cominciare dal delizioso profumo che sicuramente avrà invaso tutta la cucina...come sempre bravissima!

    RispondiElimina
  29. è bellissimo cara Assunta aerato e leggero con quell'uvetta deliziosa a far capolino. Quando inauguri il ristorante io vengo ovviamente lo sai! un abbraccio carissima. mony

    RispondiElimina
  30. Ciao Assunta,
    ti scrivo per dirti che qualche giorno fa cercavo una ricetta di una torta con le pere e mi sono imbattuta nella tua, con le pere frullate nell'impasto.L'ho subito preparata, buonissima! Può essere un ottimo dolce da colazione, ma anche da fine cena, magari servita con un pò di gelato alla crema o di crema inglese. Credo che proverò presto altre delle tue ricette. Complimenti, anche per le belle foto.
    A presto,
    Cristiana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristiana, ne sono davvero felice! :-))

      Elimina
  31. I am glad you remembered and baked this wonderful loaf!

    Grazie per la tu partecipazione al Word Bread Day. Spero di rivederti l'anno prossimo!

    RispondiElimina
  32. bel pane Assunta, poi lo farò è fra quelle che ho segnato, mi dispiace non aver potuto postare, non avevo fatto solo quello, ne ho fatti altri, avevo cominciato per tempo e purtroppo è andata così...un abbraccio

    RispondiElimina